giovedì, dicembre 13

Facebook, profilo personale o pagina per lavoro?

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Facebook, profilo personale o pagina per lavoro?

Questa è una delle domande che, chi ha finalmente capito che può sfruttare i social per lavoro, si pone quando vuole impostare una strategia per acquisire potenziali clienti o instaurare collaborazioni.

Mentre negli ultimi decenni era molto importante avere un’azienda ben strutturata e puntare sul proprio brand, oggi, con i social network che hanno ridotto le “distanze”, è importante mostrare il lato umano della propria attività, nonché le persone che ne fanno parte.

Se hai una grande azienda e vuoi puntare sul tuo brand aziendale, sicuramente la scelta della pagina aziendale è quella ideale.

Se invece hai una piccola azienda o sei un libero professionista, sicuramente vale la pena di chiedersi se: profilo personale o pagina per lavoro?

Profilo Personale

Utilizzare il profilo personale per lavoro è senz’altro la scelta migliore se punti ad acquisire potenziali clienti per vendere servizi o consulenza, senza sponsorizzazioni ma puntando più che altro sulla costruzione di un tuo network, un po’ alla Linkedin, aggiungendo come amici clienti o potenziali clienti.

Questo ti permetterà di avere un approccio più confidenziale. Ad esempio se nelle tue pubblicazioni di articoli, foto o notizie di business pubblichi talvolta anche foto di vita privata ad esempio foto con i figli, foto durante un viaggio ecc… potrebbe essere utile per farti conoscere meglio. Ovviamente, attenzione alla scelta dei contenuti!

Proprio riguardo i contenuti dovrai scegliere le impostazioni della tua privacy affinché sia tu a decidere a chi mostrare ciò che pubblichi, le possibilità sono tre: amici, amici e amici di amici, tutti.

A proposito di amici ti invito a considerare che il tuo profilo personale ha un limite per quanto riguarda gli amici aggiunti che non possono superare i 5.000. Parliamoci chiaro, crearsi un network di 5.000 persone con cui si possa lavorare e instaurare un rapporto reale è un po’ inverosimile, non trovi?

Pagina

Creare una pagina con il tuo nome può essere sicuramente la cosa giusta se il tuo business si rivolge al grande pubblico e se vuoi diventare un personaggio autoritario nel tuo settore.

La pagina non ti permette di scambiare messaggi con chi vuoi in maniera agevole ma sicuramente non ha tutti i limiti del profilo personale. Inoltre potrai sponsorizzare i post pubblicati affinché tu possa aumentare la tua audience.

La pagina poi ti permette di avere tutte le statistiche su ciò che pubblichi e su chi ti segue: età, sesso, luogo geografico dei tuoi followers e dati sulle tue pubblicazioni. Dati che ti permettono di capire anche quanto e quando pubblicare sui social.

Per le pubblicazioni invece se vuoi realizzarti un piano editoriale, la pagina ti permette di programmare i tuoi post per il giorno e l’orario che preferisci.

Insomma, che tu scelga una soluzione o l’altra, l’importante è avere una strategia che ti permetta di acquisire nuovi contatti, di farti conoscere e di instaurare un rapporto forte tra te e i tuoi followers.

 

Share.

About Author

Comments are closed.